3 Consigli per Proteggere il PC in Viaggio


Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer,

voglio darvi 3 piccoli consigli di protezione che si rivolgono in particolare alle persone che vanno in viaggio… anche se a onor del vero sono consigli sempre comunque validi e attuali!Proteggere il PC

1° Consiglio per proteggere il PC in Viaggio

Aggiornamenti di sicurezza

Possono comparire sul PC messaggi di aggiornamento automatico di alcuni software installati presenti (es. Java, Flash Player…) tuttavia erroneamente un sacco di persone chiudono queste finestre di avviso senza compiere alcuna azione di aggiornamento. Sbagliatissimo!

Gli aggiornamenti sono sempre da fare in quanto proteggono da problemi noti di sicurezza informatica… in sostanza evitano che il vostro PC vada fuori uso per colpa di virus e malware (cosa fare se viene cancellato automaticamente il contenuto di una chiavetta USB). Eventualmente se non volete la comparsa continua di messaggi di aggiornamento, fate in modo di attivare l’auto-aggiornamento.

2° Consiglio per proteggere il PC in Viaggio

Antivirus

Dovete sempre avere installato un antivirus sul PC ed è consigliato averlo anche  su smartphone\tablet nel caso questi dispositivi li utilizzate spesso collegandovi a reti WiFi non solo di casa vostra.

Ovviamente un antivirus senza aggiornamento automatico perde gran parte della sua efficacia, pertanto verificate che si aggiorni costantemente (nel dubbio, fate un controllo gratuito virus nel PC).

3° Consiglio per proteggere il PC in Viaggio

Autenticazione a due fattori

Un consiglio interessante ma spesso non sfruttato a dovere, è l’autenticazione a due fattori, ovvero fare in modo che arrivi un codice sul telefonino se qualcuno prova ad accedere al tuo account o tenta di cambiare password.

Attivando l’autenticazione a due fattori, il malfattore non potendo ricevere l’SMS rimane fregato… (autenticazione a due fattori per gli account Google – Gmail).

Con questi 3 piccoli consigli… vi mando un caro saluto!

Doc

ps. Mi sono ispirato per questo post ad un articolo apparso su https://nakedsecurity.sophos.com .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *