Taggare su Facebook (con malware), come comportarsi 2


Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer,
oggi mi rivolgo a tutti gli utilizzatori di Facebook (a proposito, se già non lo siete, iscrivetevi alla pagina Facebook del Dottore dei Computer che conta addirittura oltre 10.000 fans, un successo clamoroso e inaspettato: https://www.facebook.com/ildottoredeicomputer !), in particolar modo a coloro che hanno l’abitudine di taggare su Facebook amici e conoscenti come non ci fosse un domani…

Dovete prestare molta attenzione quando venite taggati da un amico su Facebook (richiesta amicizia da sconosciuti, ecco chi sono!), non dovete correre subito come degli indemoniati per guardare in quale video siete protagonisti in quanto… molto probabilmente potrebbe non essere così!

Ecco un esempio di tag fasullo che mi ha spedito Renzo da Roma (che ringrazio), nell’immagine del video è presente un fotogramma HARD che per preservare i minori che mi seguono ho nascosto (in maniera molto ipocrita visto che la rete pulula di cose hard in ogni antro ma faccio finta non sia così…) con un virtuale bollino rosso…taggare su facebook

Questo tipo di malware (come rimuovere il virus Guardia di Finanza) si “intrufola” in un profilo Facebook e ha la malsana abitudine di taggare su Facebook tutti (o quasi) gli amici del profilo stesso, in particolare all’interno di un fantomatico video, questo genere di truffa ha anche un nome tecnico, viene definito tagjacking.

Se le persone che sono taggate cliccano sul video, oltre a non vedere nulla, rischiano seriamente di infettare il PC \ smartphone \ profilo Facebook in quanto vengono visualizzate schermate che chiedono di aggiornare il browser per poter vedere il filmato… ovviamente così facendo si infetta molto seriamente il PC o lo smartphone di turno.

Quindi tenete gli ormoni a freno, occhio al click selvaggio e contate fino a 10… partendo da MENO 8475959 !

Taggare su Facebook (con malware), come comportarsi

Se ritenete che un vostro amico vi abbia taggato in un video ma sentite odore di fregatura, il consiglio è di contattarlo in privato (non su Facebook ovviamente, perché se ha il profilo che è stato colpito rischiate di chattare con l’impostore…) in modo da chiedergli conferma che il tag sia stato voluto o meno.

Se come è probabile, non sa nulla, comportati così.

  1. Rimuovi il tag con il tuo nome dal fantomatico post, cliccando sulla V in alto a destra.
  2. Vai all’interno del tuo profilo personale, se il post è presente nella tua bacheca eliminalo. In questo modo eviti anche figure barbine da parte dei tuoi colleghi e amici che iniziano a pensare che pubblichi pornazzi sulla tua pagina Facebook con totale nonchalance…
  3. Rimuovi tutte le eventuali app che non ti dicono nulla (pagina facebook app installate nel profilo).
  4. Cambia la password del tuo profilo Facebook se inavvertitamente hai cliccato sul video presente.

In merito a possibili problemi dovuti a malware, ecco come rimuovere la schermata “Impossibile trovare il modulo specificato” all’avvio

Ciao dal Doc!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Taggare su Facebook (con malware), come comportarsi