Mail Fattura TIM (con malware) 10


Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer,

oggi segnalo un post che ha avuto un grande successo nella mia pagina Facebook (pagina Facebook del Dottore dei Computer) e che riguarda una truffa (a proposito, leggi il mio articolo sulla truffa occhiali da sole su Facebook e in mail).

Ho ricevuto la seguente mail fattura Mail Fattura TIM TIM TRUFFA che ha superato tutti i vari filtri anti-spam (quindi bravi agli “ideatori”), riporto la mail ricevuta mettendo, come sempre, in rosso i punti più esilaranti.


 


Mail Fattura TIM (con malware)

mail fattura tim (2)

Oggetto: Fattura TIM linea Fissa – Gennaio 2016 – scadenza  01/29/2016

Testo: Gentile (indirizzo mail), ti informiamo che la tua fattura TIM di Gennaio 2016 relativa alla linea XXXXXXX (non ho nessuna linea associata a questo numero) è stata appena emessa ed è disponibile online.

Si prega di scaricare il fattura attaccato

Ti ricordiamo che in MyTIM Fisso nella sezione Il mio profilo puoi richiedere di ricevere la fattura TIM esclusivamente online. Risparmierai così le spese di spedizione postale.

Ti aspettiamo presto su www.tim.it
Grazie Servizio Clienti tim.it


Annesso alla mail è presente un allegato .ZIP dal titolo Fattura XXXXX.ZIP, all’interno di questo file zip è presente un finto file .PDF in quanto in realtà è un file .EXE che esegue codice malevolo sul PC.

mail fattura tim (1)

 

Quindi che dire, guardare sempre con attenzione le mail che arrivano contenenti fatture, con un po’ di occhio si evitano fregature! Questo tipo di truffa poi è ciclico ed esiste da anni, quindi vale sempre il discorso di prestare attenzione.

Ecco alcuni dei vostri commenti nel post pubblicato nella mia pagina Facebook:

Nadia: Il mio antivirus l’ha bloccato per fortuna

Christiane: Anche su Apple?! (risposta sì)

Gianni: A me è già arrivata nella posta e… cosa strana… in contemporanea alla fattura reale

Claudio: Certo che ” il fattura attaccato” non si può sentire…

Raffaele: A me è arrivata per ben tre volte questo mese. Tutte e tre evitate, specialmente la prima!! Fate attenzione, leggete sempre il numero di telefono prima di cliccare. E anche quella dicitura “il fattura” fa venire certi sospetti….

Elisabetta: Anche a me è arrivata e ingenuamente mi sono registrata e il giorno dopo mi è arrivata la fattura reale a casa … come faccio ora per togliermi da questo impiccio?  Risposta del Doc: Se ti sei registrata con delle credenziali controlla che non siano le stesse che utilizzi in altri siti, se è così cambiale. Controlla anche carta di credito e conto corrente (se hai scritto le coordinate) per evitare che non ci siano addebiti inaspettati

Moira: Grazie!!! Da me già arrivata ma non l’ho aperta ….. Che non avevo tempo da perdere … Ora la cancello !! Grazie!!

Rimanendo in tema di mail con virus, mail WhatsApp con messaggio vocale?! Attenzione!

Ciao dal Doc!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 commenti su “Mail Fattura TIM (con malware)

  • Fabio

    Ragazzi io ho cliccato sul link zip e dopo un paio di secondi mi ha detto download non riuscito , dite che mi hanno installato il malware? Come faccio per capire se ho preso il virus oppure se il pc mi ha bloccato lo scarico? Sti maledetti

    • Il Dottore Dei Computer L'autore dell'articolo

      Ciao Fabio, probabilmente hanno bloccato il link per scaricare il file… te la sei cavata questo giro!!! Ciao!

  • Pompeo

    Aiuto !!! Invece io come uno stupido mi sono fatto fregare e mi ha infettato tutto il PC. Un attimo di distrazione e mi ha trasformato tutti i files di immagine, word, txt e pdf in files con estensione .khkewxh. Ho provato a rinominarli ed apparentemente ritornano normali fino a quando non li apri e risultano danneggiati. Ho fatto scansioni di ogni tipo ma inutilmente. Qualcuno ha una soluzione, altrimenti ho perso tutti i lavori (documenti e immagini anche importanti) che possedevo.
    Grazie anticipatamente se qualcuno mi risponde e attenti a non farvi pregare come me.
    P.S.: L’autore andrebbe lapidato senza pietà.