IP v6 o IP v4 in una Rete a Casa?


Ciao Doc,
sto facendo a tempo perso, una piccola rete informatica in casa. Gli indirizzi IP devo impostarli come IP v6 o è sufficiente solo IP v4? Se sì, IP v6 devo disabilitarlo sui PC?
Arnaldo (Milano)

Ciao Arnaldo,
innanzitutto dico a tutti i lettori che un indirizzo IP consente di far sì che i computer (e tutti i dispositivi di rete in genere) possano comunicare tra di loro, questo indirizzo deve essere diverso da dispositivo a dispositivo.
Un indirizzo IP v4 è ad esempio: 192.168.10.1
Un indirizzo IP v6 è ad esempio: 0000:0000:0000:0000:0000:0000:874b:2b34.ip v6

A meno che tu non debba collegare all’interno della tua rete LAN di casa migliaia e migliaia di dispositivi (cosa che non penso, a meno che non abiti in un castello colmo e ricolmo di materiale informatico perfettamente funzionante) ti consiglio di configurarlo con IP v4, a meno ovviamente che tu non debba connettere dispositivi che richiedono in maniera esplicita IPv6.

Inoltre utilizzando IPv4 hai anche un piccolo vantaggio, gli indirizzi IP sono più brevi e quindi più facile da gestire in caso di piccole manutenzioni.

Cosa importante ti consiglio di NON disabilitare nei tuoi PC\server il protocollo IPv6, semplicemente non lo devi configurare dandogli indirizzi.

Nota: in ambito aziendale le esigenze sono diverse e in certi contesti può essere buona cosa l’utilizzo di IP v6.

Ciao
Doc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *