Documenti nel Cloud? Puoi perdere tutto


Buongiorno a tutti cari lettori e lettrici,

oggi mi rivolgo alle tante persone che usano solo ed esclusivamente servizi web online (quelli memorizzati nel fantomatico cloud) per gestire i propri file o documenti, ad esempio servizi come Dropbox, Picasa, Google Doc… (preciso che alcuni di questi servizi consentono anche il salvataggio in locale, ovvero nell’hard disk del proprio PC).documenti nel cloud

Tenere documenti nel cloud è molto comodo perché permette di poter accedere in tempo reale da (quasi) qualsiasi strumento tecnologico si stia utilizzando (tablet, smartphone, PC…), tuttavia la cosa può portare ad alcuni problemi, in particolare per un fattore fondamentale e pazzesco che non si può prevedere con il giusto anticipo:

Un servizio online da un momento all’altro più chiudere o non essere più raggiungibile… e perderete per sempre tutti i dati in essi contenuti!

Pertanto cloud sì (anche se ho qualche remora sulle possibili violazioni della privacy riguardo le informazioni contenute), ricordandovi sempre di fare una copia dei vostri file personali sul PC o su hard disk esterno, non permettete che la vostra memoria digitale vada per sempre persa a causa di un servizio dismesso o per un problema informatico di terze parti!

Collegandomi a questa breve considerazione che riguarda il cloud, segnalo che ci sono numerosi programmi (alcuni molto validi) che funzionano esclusivamente tramite web, ricordatevi che questi servizi funzionano con una connessione internet attiva e quindi si è sempre vincolati ad Internet per poter fruire di questi servizi. Eventualmente cercate qualche freeware che possa sostituire uno di questi servizi web nel caso un giorno la connessione Internet smetta di funzionare.

In merito a questo post, ecco alcuni commenti ricevuti nella pagina Facebook del Dottore dei Computer:

Maurizio:  A me è successo con un cloud denominato “botte di ferro” infatti ha chiuso improvvisamente senza alcun preavviso. 🙁

Elena: Picasa è anche privato…ci sono le impostazioni

E se ti hanno violato la mail? Ecco cosa fare subito!

Ciao dal Doc!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *