Ricordi dal Passato: “Microsoft Bob”


Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer, oggi facciamo un salto nel passato!

Microsoft Bob è stato un software prodotto da Microsoft e rilasciato il 10 marzo 1995, prima dell’uscita di Windows 95.

“Utopia” (questo era l’iniziale nome in codice di Bob) aveva lo scopo di fornire una interfaccia più “amichevole” per far interagire gli utenti alle prime armi ed era stato progettato per avere un’alternativa al desktop di Windows 95 e Windows 3.1x, in sostituzione a Program Manager e ad Explorer. Qua puoi vedere Bob in azione in questo video.

Il carattere “Comic Sans“, uno dei caratteri più utilizzati al mondo, fu creato (ma non utilizzato) per Microsoft Bob.

Il software rappresentava l’interno di un salotto virtuale dove erano presenti vari oggetti.  Cliccando su carta e penna ad esempio si poteva aprire un programma di scrittura, sull’orologio si apriva il calendario mentre la schermata iniziale era rappresentata da una porta che consentiva di fare il login. Il tutto seguiti costantemente dal cane Rover che avrete avuto modo di vedere in Windows XP, dove è riapparso (o è stato riciclato?) nella funzione di “ricerca file”.

Grazie al client di posta elettronica presente all’interno, era possibile creare un account mail su MCI Mail che alla modica cifra di 5$ \ mese consentiva di spedire sino a 15 email al mese (ciascuna con un massimo di 5000 caratteri… sia mai!). La cosa curiosa era che per impostare l’account era necessario chiamare un numero verde.

Il prodotto fu molto criticato, non guadagnò consenso tra gli utenti, fu molto criticato dalla stampa (PC World lo classificò al 7° posto tra i peggiori prodotti tech di tutti i tempi) e all’inizio del 1996 sparì dalla circolazione senza lasciare tracce.

Il nome dominio bob.com venne venduto nel 1999 da Microsoft, fu una sorta di resa dei conti che servì ad acquistarne uno che ebbe un successo decisamente maggiore: windows2000.com (fonte).

Bob alla fine riuscì a diffondersi molto più da morto che da vivo… un dipendente Microsoft, sig. Chen, dichiarò in un articolo che una copia criptata di Bob era inclusa nei CD di installazione di Windows XP. Erano 30Mb. Ovvero la dimensione che serviva per riempire totalmente il CD di Windows XP (in un’epoca in cui le connessioni Internet erano particolarmente lente), era stato fatto per cercare di rallentare la diffusione delle copie illegali.

In merito a software del passato, scopri i software nei ricordi (parte 2°).

Doc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *