Le 12 cose da NON fare se hai Android

Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer, oggi mi rivolgo a tutti gli utilizzatori (presenti o futuri) di telefoni Android.

Molto spesso i consigli che si trovano riguardano le cose da fare quando si ha uno di questi telefoni. Oggi invece voglio scrivere un elenco di tutte le cose da NON fare quando utilizzate uno smartphone Android.

Smartphone Android ?! Cosa NON fare!

cose da non fare con Android


 

  • Installare app da una fonte sconosciuta o non attendibile.

Le app di fatto vanno installate
all’interno di Google Play, che è maggiormente sicuro. Per sbloccare la possibilità di installare app da fonti non attendibili bisogna andare in Imposta –> Sicurezza –> Attivare la voce “Origini sconosciute, consenti l’installazione di app da fonti sconosciute”. Se questa voce la lasci disattivata è meglio per la tua sicurezza.


 

  • Usare di continuo applicazioni che azzerano la memoria RAM. 

Al contrario dei sistemi Windows, Android ha un sistema diverso per la gestione della memoria RAM e non è necessario che venga azzerata continuamente, anzi in alcuni contesti peggiora la situazione.


 

  • Installare l’app di Facebook.

L’app di Facebook consuma molta batteria e occupa molto spazio. Valutate di mettere un collegamento a Facebook sulla schermata principale del vostro telefono creandola direttamente dal vostro browser (potete farlo da Chrome andando in Impostazioni –> Richiedi sito desktop).


 

  • Comprare crediti negli store pensando di poter poi acquistare un telefono.

Un telefono si acquista con soldi, non con crediti.


 

  • Fare il root del telefono senza sapere perché lo si fa.

Il root consente di avere un controllo totale del proprio smartphone. Peccato che per la stragrande maggioranza delle persone lo smartphone va bene così, senza dover fare alcun root.


 

  • Installare app antivirus fuori dal Google Play.

Le fregature sono dietro l’angolo. Le app antivirus all’interno del Google Play hanno almeno il vantaggio di essere un minimo controllate e soprattutto si possono leggere commenti e voti da parte degli utilizzatori.


 

  • Installare tante app per il risparmio della batteria.

Alcune di queste app non sono dannose, però i vantaggi non sempre ci sono. Se ne scaricate una, scaricatela dal Google Play e date una letta ai commenti e ai voti.


 

  • Acquistare un telefono a basso prezzo (inferiore ai 150€) e pensare che questo possa essere potente come un modello di fascia alta, o ancora peggio, di fascia media.

Un buon rapporto qualità prezzo a mio avviso è tra i 200€ \ 250€.


 

  • Disabilitare le app presenti senza sapere a cosa servano e perché sono presenti.

Se una app è presente nel telefono appena acquistato probabilmente ha un motivo. Prima di disattivarla (che è diverso da cancellarla) è opportuno fare una ricerca su Google per capire a cosa serve.


 

  • Installare più di una app per la pulizia del telefono.

Il rischio è quello di averle “in contrasto” e di rallentare troppo il telefono. Una basta e avanza.


 

  • Installare app antivirus all’interno del Google Play con voto inferiore al 4,2 \ 5.

Le app antivirus devono essere strumenti fidati in quanto hanno libero accesso ai dati contenuti.


 

  • In fase di installazione app, la richiesta nei permessi di cose inutili (ad esempio una app calcolatrice che chiede di poter accedere alle foto).

App che richiedono certi permessi nel controllo dello smartphone possono nascondere attività di monitoraggio smartphone e chissà, magari proprio quello che ha fatto l’app di una calcolatrice, ora sta guardando le tue foto in spiaggia…


Spero che questi consigli possano tornarti utili per un tuo futuro acquisto,

In merito ad Android, consiglio anche gli articoli “Virus Android, consigli per una rimozione rapida” e “disattivare i rapporti di consegna su Android“.

Ciao dal Doc!

4 commenti su “Le 12 cose da NON fare se hai Android”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.