Categorie
Smartphone

Batteria Smartphone e Tablet. Consigli Utili

Ciao a tutti cari lettori e lettrici,

oggi propongo una serie di consigli pratici che riguardano la batteria degli smartphone (come convertire un tablet in un PC), tablet… ma possono esserbatteria smartphonee utili anche per chi ha un PC portatile.

Dovete sapere che le batterie agli ioni di litio, che sono quelle in uso nella maggioranza degli smartphone e tablet, hanno un numero limitato di cicli di carica (alcune centinaia). Superato questo limite (per intenderci un ciclo di carica è quando la batteria viene portata dallo 0% al 100%, se viene portata dal 50% al 100% vale come mezzo ciclo di ricarica), la batteria degrada rapidamente di prestazioni andando ben al di sotto dell’80% della sua capacità iniziale.

Detto questo, ecco alcuni consigli per avere batteria smartphone e tablet sempre al top!

QUANDO RICARICARE

Ricaricate la batteria quando raggiunge il 15%, ma non più sotto del 5% in quanto alla lunga potrebbe risultare dannoso per la batteria stessa.

IL CALDO FA BENE?

batteria smartphoneSe possibile, non tenete la batteria troppo al caldo. Dopo un anno, una temperatura superiore ai 25° può non caricare realmente la batteria del 100% ma ad un massimo reale dell’80%, a 40° addirittura arriva ad un massimo reale del 65% (fonte).

PULIZIA

batteria smartphone

L’attacco dove collegate l’alimentatore fate in modo sia sempre pulito, potete utilizzare uno stuzzicadenti, ovviamente senza calcare troppo per non rompere tutto l’attacco.

BATTERIA SMARTPHONE AL 100%

Quando la batteria raggiunge il 100%, staccatela dalla presa di corrente senza aspettare ulteriormente. Molti per comodità la lasciano collegata ore e ore… non è consigliabile farlo!

SMARTPHONE OLD STYLE

Se avete intenzione di mettere via da parte il vostro vecchio smartphone, ricordatevi ogni 6 mesi di ricaricare la batteria almeno sino al 50%.

COME AUMENTARE LA DURATA

Tenete scollegato WiFi, GPS, bluetooth e la connessione dati, se non la utilizzate. La batteria perderà meno energia e alla lunga avrete fatto molti meno cicli di ricarica.

LE MAIL CONTANO…batteria smartphone

Con le mail, valutate di scaricarle in maniera automatica ogni 1h e non in tempi più rapidi (la modalità push è ovviamente sconsigliata, è quella modalità che arrivare subito le mail, facendo consumare anche molta batteria…).

APP

Utilizza una app come Batteria HD, che fa il monitoraggio della batteria, comunicandoti in tempo reale quanto ti resta ancora di su

Per quello che riguarda gli smartphone, segnalo gli articoli “Display per Smartphone, LCD TFT, IPS oppure AMOLED?” e “Perché preferire Android e non Windows Phone e iOS?“.

Doc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.