Bufala politica che sta circolando sul fondo “Parlamentari in crisi”

Ciao a tutti cari lettori e lettrici,

un lettore mi ha girato sulla mia pagina Facebook questo messaggio in merito ai costi della politica:

“Ieri il Senato della Repubblica ha approvato con 257 voti a favore e 165 astenuti il disegno di legge del Senatore Cirenbufale politichega che prevede la nascita del fondo per i “Parlamentari in Crisi” creato in vista dell’imminente fine legislatura. Questo fondo prevede lo stanziamento di 134 miliardi di euro da destinarsi a tutti i deputati che non troveranno lavoro nell’anno successivo alla fine del mandato. E questo quando in Italia i malati di SLA sono costretti a pagarsi da soli le cure. Rifletti e fai girare”.

Ci sono alcune cose che non tornano in questo messaggio.

1. PRIMA COSA CHE NON TORNA, IL NUMERO DEI SENATORI:

Si parla di Senato della Repubblica, con 257 voti a favore e 165 astenuti. Quindi totale 422 votanti.

I senatori nella realtà sono 315 (Senato della Repubblica).

2. SECONDA COSA CHE NON TORNA, IL NOME DEL SENATORE:

Il senatore Cirenga semplicemente… non esiste e non è mai esistito. Se ci riuscite, trovatelo sul sito del Senato

3. TERZA COSA CHE NON TORNA, I SOLDI DELLO STANZIAMENTO:

134 miliardi di euro di stanziamento?! Sarebbe come fare 1.340 viaggi nello Spazio. Certo alcuni pagherebbero volentieri a certi politici un biglietto di sola andata… però quello è un altro discorso!!!

4. QUARTA COSA, LA PIU’ IMPORTANTE.

Se guardate bene l’immagine, a destra c’è scritto “che soprattutto condivide questa immane bufala falsa che solo dei boccaloni come voi potevano credere vera“.  La dimostrazione di quanto spesso la gente condivida articoli perchè “fanno effetto” senza informarsi minimanente da organi ufficiali.

Questi generi di bufala hanno un grande impatto sulle persone in quanto si parla di malapolitica, di soldi e di persone malate.

Come sempre, prima di condividere e cliccare su “Mi piace” riguardo certe notizie infondate…verificate prima!

Ciao

Doc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.