Disco Rotto. Cosa Fare per Non Lanciarti Fuori dalla Finestra.

Ciao a tutti cari lettori e lettrici,

oggi parlo di un ANNOSO problema che prima o poi può colpire tutti.

L’hard disk dentro il nostro amato PC (in realtà il discorso si può ampliare anche per tablet, smartphone…) si rompe. E tutti i dati vanno persi. Fotografie della fidanzata, del marito, dei figli… PUFFF spariti per sempre! Disco rotto e morale a terra!

Letta così uno può anche riderci sopra e fregarsene. Accade però spesso, forse più di quello che tu possa pensare.

Se stai leggendo queste righe è perché forse hai perso tutti i dati, sei disperato e hai intenzione di lanciare fuori dalla finestra il tuo prezioso hard disk, e chissà, forse se sei così abbattuto che vuoi lanciarti assieme a lui.

Assolutamente questo non è da fare e proverò a darti qualche consiglio per cercare di risollevare la questione.

Intanto, parto piazzando una immagine di un hard disk da PC, per capire di cosa stiamo parlando.

Disco Rotto
IL MOMENTO DELLA PREVENZIONE
La prevenzione la si può fare a mio avviso in 4 modi:
  • Comprando un hard disk esterno USB e copiando regolarmente i dati al suo interno. L’hard disk a seconda delle dimensioni (cioè quanti GB può contenere) costa tra i 50€ – 200€. Lo sbattimento è che bisogna mettersi lì ogni tanto a fare le copie, tempo che si perde… inoltre bisogna fare la copia con una certa frequenza. Farlo una volta all’anno non è il massimo, in caso di guasti rischi di avere documenti diventati obsoleti, anche di alcuni mesi prima…
  • Configurando un NAS in modo che vengano effettuati backup in automatico. Un NAS è un dispositivo, una memoria di massa, che si collega alla rete (informatica) di casa in modo da essere condiviso per tutti gli utenti collegati alla rete.
  • Avere una configurazione nel PC in RAID 1. Significa che nel PC ci sono due hard disk, uno esattamente identico all’altro. In caso di guasto di uno dei due dischi entra subito in funzione l’altro. Non si perde nessun dato in questo modo. Unico neo a mio avviso, se ci sono virus o danni che danneggiano tutto il PC, c’è il rischio di perdere tutto.
  • Per evitare di perdere dati dalle chiavette USB, non staccarle direttamente dal PC in maniera secca, lo so che può sembrare una perdita di tempo, però clicca in baso a destra e fai “disconnetti”. Dopo togli la chiavetta. Oppure estraila a PC spento.
COME VERIFICARE CHE NON SI STIA ROMPENDO
In caso di guasti dell’hard disk iniziano ad esserci problemi nel PC, ad esempio “rumori strani”, rallentamenti improvvisi o file che non si riescono ad aprire perché rovinati.
Vi consiglio di fare un test sull’hard disk con utility quale ad esempio HDTune (è gratuito), per scoprire se l’hard disk è effettivamente danneggiato. I quadrati rossi indicano un settore danneggiato. Come potrai capire, questo hard disk è messo parecchio male:
 disco rotto
Se avete un sistema operativo Windows e NON sentite rumori strani provenire dal PC, potete provare a fare una scansione con Scandisk, che ripristina i settori danneggiati oppure l’Utility Disco se hai un Mac.
SE NON VIENE AVVIATO IL SISTEMA OPERATIVO
La “cara” e nota schermata di Windows non si è avviata. E probabilmente sei disperato. Per cercare di risolvere la situazione hai però ancora alcune possibilità:
  • Subito dopo aver acceso il PC premi più volte F8 e seleziona “Ultima configurazione sicuramente funzionante”.  Se ti va bene, il PC ripartirà. Ma non è ASSOLUTAMENTE detto.
  • ...se anche così non va, riaccendi il PC, continua a premere F8 sulla tastiera e seleziona “Modalità provvisoria”. Entrato in questa modalità ti consiglio di collegare un hard disk esterno al PC e copiarci dentro i dati memorizzati, così almeno li metti in salvo.
Giusto per farvi capire meglio, questa è la schermata che si dovrebbe presentare quando fate la scelta dei 2 punti sopra: disco rotto
A mali estremi.. estremi rimedi! Puoi fare un CD di avvio con Hiren’s Boot CD e avviare il PC direttamente dal CD.  Con questo sistema operativo su CD puoi sia recuperare i dati all’interno del PC (sempre che non siano rovinati definitivamente…), sia ripararli!
SE I DATI SEMBRANO IRRECUPERABILI

Ci sono alcuni programmi (a pagamento) che promettono di recuperare i dati persi. E’ possibile acquistarli oppure (come consiglio) provare per qualche giorno una versione di prova, anche per capire effettivamente se è possibile un eventuale recupero.

Per Windows esiste HDD Regenerator, per Mac DiskWarrior  mentre esistono anche tanti servizi online che, a pagamento, ricevono il tuo disco e recuperano i dati all’interno. Sono tante le aziende che fanno questo servizio, non sto a menzionare una in particolare, le trovi subito in questa pagina di ricerca su Google.
SOLUZIONI “DOMESTICHE”
Se senti dei rumori strani provenire dal PC, potrebbe essere che l’hard disk sia rotto meccanicamente.
Puoi provare a smontare il PC per toglierlo (ad inizio articolo vedi una foto di hard disk), metterlo in un sacchetto di quelli che si usano per metterci le zucchine nel congelatore, e lasciarlo in freezer per una mezza giornata.
Successivamente lo reinserisci e colleghi nel PC… e guarda un po’ che succede! Se funziona, fai in fretta per copiare tutti i dati da parte su hard disk esterno o chiavetta, perché il problema si ripresenterà dopo poche ore se non minuti!

Spero che con questi consigli tutti i problemi derivanti dal disco rotto… possano essere risolti a costo zero!

Ciao dal Doc!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti su “Disco Rotto. Cosa Fare per Non Lanciarti Fuori dalla Finestra.”

Seguimi sui Social, troverai tanto altro materiale extra :-)