Accesso Negato ai Dati in un PC, che ipocrisia

Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer,

oggi mi voglio focalizzare sugli accessi ai file personali (che poi per file personali intendo immagini, documenti…) presenti in un PC.

Quando più persone utilizzano lo stesso computer, un buon consiglio è quello di invitarle a creare più utenti locali (come creare un utente locale), in questo modo l’utente “Giuseppe Simone” non può vedere ad esempio la cartella “documenti” o “immagini” dell’utente “Marcello Pisa”…. provandoci compare questa famigerata finestra (o simile) di accesso negato:accesso negato

Quanto scritto sopra la definisco, per colui che vuole accedere a documenti di utenti presenti in un PC, una sorta di ipocrisia. Se il disco non è cifrato (e posso assicurare tantissimi computer sono impostati in questa maniera) si può avere pieno accesso al contenuto del disco, e tra l’altro senza necessariamente dover staccare fisicamente l’hard disk dal computer, come potete capire l’accesso negato viene superato senza problemi.

Qualsiasi autorizzazione presente sul file system viene completamente ignorata. Come potete capire, l’accesso fisico fa molto la differenza in questo contesto, se una persona può mettersi di persona davanti ad un PC, può fare di tutto, basta eseguire una clonatura del disco per replicare il computer “attaccato” quasi in ogni antro…

Ho scritto tutto questo per farvi capire che in un PC, anche se vengono impostati correttamente i permessi sugli accessi ai file ma questa rimane la sua unica forma di protezione, non potete sentirvi protetti per niente poichè qualsiasi dato non crittografato sul PC si può copiare (e rubare) con una facilità disarmante (come crittografare una cartella o un file in Windows).

E’ molto importante valutare di crittografare il disco specie visto il proliferare di PC portatili che purtroppo è merce molto soggetta a furti… anni fa quando andavano per la maggiore i PC fissi, questo problema non era particolarmente sentito, ora il mercato è cambiato e quindi bisogna prendere gli opportuni provvedimenti e comunque esserne consapevoli.

Quando vendete un PC usato, ricordatevi sempre di fare una cancellazione totale di tutti i dati all’interno e rimuovete tutti i profili personali installati, inoltre utilizzate programmi che fanno pulizia completa dello stesso spazio libero (ad esempio con Eraser), questo serve a rendere irrecuperabili i dati presenti oppure nel caso si voglia fare “piazza pulita” di tutto il contenuto di un PC, consiglio di cancellare definitivamente i dati in un PC.

Ciao dal Doc!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguimi sui Social, troverai tanto altro materiale extra :-)