Pulire lo Schermo dello Smartphone. Cosa utilizzare

Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer, oggi voglio spiegarvi cosa utilizzare per pulire uno smartphone.

PERO’ ATTENZIONE, non pulire dalle schifezze tipo malware, app inutili e orpelli vari come scrivo spesso su queste pagine, bensì pulirlo dalla sporcizia fisica, quindi eliminare tutti i batteri, l’unto, grasso, gli aloni e tutto quello che rende lo schermo dello smartphone una vera latrina!

Spesso tendo ad utilizzare la maglia che ho addosso per pulire lo schermo, però effettivamente non è il metodo più indicato, sia perché sporco a mia volta quello che indosso, sia perché spesso non è il prodotto migliore di pulizia.

Prima di procedere con qualsiasi prodotto, il consiglio è di spegnere il display (nel 99% dei casi lo si ottiene bene spegnendo direttamente lo smartphone, perché mettendolo in stand-by poi si riaccende premendo certi tasti…), in questo modo si vede meglio in controluce la sporcizia presente.


 

IL PANNO IN MICROFIBRA

Livello Pulizia 4\5pulizia smartphone (3)

Non centra nulla in questo caso Fabri Fibra, anche perché si parla di microfibra e non di Micro Fibra. Il vantaggio di questi panni è di pulire senza fare graffi, inoltre attraggono tutte le schifezze presenti sul monitor senza spostarle da una parte all’altra (…come quando pulisco il pavimento che metto lo sporco sotto il tappeto…). Ovviamente per pulire lo schermo non devi utilizzare una forza bruta altrimenti rompi il monitor, dopo con i costi di riparazione del vetro ti compri una scatola confezione famiglia da 20 kg di panni in microfibra…

Senza stare a cercare negli ipermercati (dove tra parcheggiare ed entrare nel centro commerciale passa 1h), questi panni spesso sono già inclusi all’interno delle custodie degli occhiali da vista, così come in quelle di certe TV e altri apparati elettronici dotati di display.


IL PANNO IN MICROFIBRA INUMIDITO

Livello Pulizia 5\5

Senza usare prodotti particolari, è sufficiente inumidire con acqua (meglio se distillata) un angolo del panno in microfibra, e pulire, come sopra lo smartphone. L’angolo umidificato servirà a pulire i punti più INCROSTATI (che bel termine. Se hai il telefono incrostato significa che lo usi poco oppure che le orecchie non le lavi dai tempi dei Righeira vincitori al Festivalbar).

RICORDA: L’acqua NON va rovesciata sullo schermo dello smartphone (peraltro i gavettoni li può prendere male…) bensì serve solo ad umidificare il panno.


IL PANNO IN COTONE

Livello pulizia 3\5

Se indossi una T-Shirt in cotone o hai un panno in questo materiale, puoi provare ad utilizzarlo per pulire il tuo telefono, non è ottimale come il panno in microfibra, ma se sei sperduto in una foresta, forse una maglia in cotone puoi anche avercela…


IL NASTRO ADESIVO

Livello Pulizia 2\5pulizia smartphone (1)

Non pensavo potesse essere un metodo valido, però ho provato e non è un metodo del tutto da buttare. Certo la pulizia non è molto profonda, però per rimuovere impronte digitali e polvere il metodo funziona abbastanza bene. Certo va fatto controllando bene in controluce perché può rimanere qualche alone del nastro adesivo stesso.


ALCOL ed AMMONIACA

!!!DA NON FARE!!!pulizia smartphone (2)

L’alcol, l’ammoniaca ed in particolar modo tutti i detergenti che ne contengono, rovinano il rivestimento protettivo degli smartphone stessi.


Rimanendo in tema di display per smartphone, LCD TFT, IPS oppure AMOLED ?!

Ciao dal Doc!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti su “Pulire lo Schermo dello Smartphone. Cosa utilizzare”