Il tuo smartphone Android è sbloccato? (root)

Ciao a tutti carissimi del Dottore dei Computer, forse avete sentito il termine “rootare” lo smartphone.
Questo termine deriva da “rooting”, ovvero fare una modifica nel sistema operativo Android per ottenerne il controllo completo, in modo da poter modificare qualsiasi tipo di impostazione e parametro che altrimenti sarebbe bloccato per tutti i comuni mortali.

Il root dello lo smartphone è da fare solo se si è utenti esperti ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di tale operazione?!

VANTAGGI: poter aggiornare il sistema operativo con versioni non ancora rilasciate, personalizzare qualsiasi cosa, installare qualsiasi app senza blocchi di sorta.

SVANTAGGI: spesso la garanzia viene invalidata, può smettere di funzionare, può essere più soggetto a malware.

SCOPRI SE E’ STATO EFFETTUATO IL ROOT SUL TUO SMARTPHONE

Come scoprire se è stato effettuato il root sul tuo smartphone Android? Questa procedura consiglio di farla in particolare se avete acquistato uno smartphone usato oppure se avete il timore che un collega “curioso” possa essere entrato in possesso del telefono e lo stia monitorando in quanto ci sono delle app di monitoraggio a distanza che necessitano degli accessi di root per poter funzionare.

Esistono varie app per Android, quella che mi sento di segnalare si chiama “Root Checker“. Installando e aprendo l’app scoprirete mediante il messaggio che verrà visualizzato, se il vostro smartphone ha subito il root.
Se leggete la scritta “Not Rooted” (come da immagine a corredo di questo articolo) significa che il telefono non è stato sbloccato ed è rimasto quindi come uscito da fabbrica.

Rimanendo in tema di Android, scopri come pulire la Dalvik Cache da Android e come risolvere il problema dello smartphone Android che si riavvia.

Ciao dal Doc!

Condividi l'articolo con gli amici 🙂 -->
Facebook
Instagram
Twitter
YouTube
LinkedIn
RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguimi sui Social, troverai tanto altro materiale extra :-)