Come Gestire File e Directory nel PC

Ciao a tutti cari fans, oggi attingo a piene mani dal podcast “Caffè 2.0” (vi invito ad iscrivervi).

Dovete sapere che al tempo Valentino, l’autore di questo ottimo podcast, mi ha inviato in anteprima la puntata dal titolo “PRIMI PASSI: come salvare file nelle cartelle“, questo suo intervento si rivolge prevalentemente a tutte quelle persone che hanno scarsa dimestichezza con il PC.

Come gestire al meglio i file presenti in un computer?! Questo è un problema che spesso riguarda tutte quelle persone, solitamente non più giovanissime o poco (se non per niente…) avvezze con la tecnologia.

Cartelle vs File

Lo step più importante è capire dove sono memorizzati i vari dati (canzoni, foto, documenti). Questi dati li visualizzi tramite icone che vedi sul desktop (o scrivania) nel PC, possono essere anche in altre zone, ma per ora rimaniamo sul desktop, se non sai cos’è, sappi che è quella schermata dove vedi lo sfondo del computer…

Semplificando, le icone possono essere di fatto cartelle o file:

  • Le cartelle includono i file, ovvero i contenuti. Vedilo come un raccoglitore.
  • I file sono informazioni e dati (fotografie, musica, testi…).

I file devono avere:

  • nome (“foto mare sardegna 4”, “concerto 2019”)
  • estensione (ad esempio .PDF per i documenti di testo NON modificabili da aprire con programmi quali ad esempio Adobe Reader, .DOC per i documenti di testo modificabili con programmi quali ad esempio Word oppure LibreOffice Writer, .MP3 che sono i noti file audio, .JPG per le immagini da aprire con un visualizzatore di immagini).

Le applicazioni che hanno estensione .EXE si aprono in autonomia e non necessitano di software di terze parti, per le altre estensioni invece si apre il programma che è correlato a quella estensione (per esempio .XLSX apre solitamente Microsoft Excel).

Come scegliere un programma per aprire una certa estensione

Facendo click con il tasto destro su una applicazione e selezionando “Apri con…” posso, se lo desidero, scegliere un programma per aprire file con quella specifica estensione (sempre se il programma che noi vogliamo utilizzare è compatibile con i file aventi quel tipo di estensione).

Cos’è il desktop?!

La scrivania (ovvero il desktop) la possiamo considerare come una cartella, sulla scrivania possiamo trovare anche altre cartelle che si chiamano “Documenti”, “Musica”, “Video”, “Download”. Ricordo che il desktop è quella “schermata” che vedete dove vedete lo sfondo del monitor, solitamente è una fotografia…

Nel dubbio, dove è meglio salvare i file?

Per non fare confusione con la gestione dei file nel PC, il consiglio è, quando abbiamo un file testuale aperto, di fare “SALVA CON NOME” e sfogliare le cartelle del computer, in particolare selezionare la cartella “Documenti” e salvare il file al suo interno (o in una sotto cartella).

Che nome dare ai file?

Una buona norma nel dare nome ai file, è quello di far precedere al nome anno e mese (ed eventualmente anche il giorno) e successivamente dargli un nome a nostra scelta che sia il più esaustivo possibile, ad esempio “2019 07 Pagamento Dentista”, quanto detto è una buona norma, non è fondamentale scrivere il nome e l’anno.

Nella cartella “Documenti” si possono creare ulteriori cartelle (basta fare click con il tasto destro –> Nuovo –> Cartella), questo è di aiuto per organizzare ancora meglio i file presenti, una ottima organizzazione delle cartelle ci consentirà di trovare al meglio i nostri file.

Tutto questo te lo spiego in questo video

Rimanendo in tema di Windows, scopri un software per convertire video e come disabilitare i software che vengono avviati automaticamente in Windows.
Ciao dal Doc!

ps. un ringraziamento all’ottimo podcast Caffè 2.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguimi sui Social, troverai tanto altro materiale extra :-)