Attenzione con i Moduli di Registrazione sui Siti Web

Aspetta a Compilare Moduli di Registrazione sui Siti Web e\o Inviare File con Dati Personali, scopri subito alcuni consigli utili!

Forse a volte avete sentito parlare di VIOLAZIONE DEI DATI PERSONALI, in inglese ” DATA BREACH”. Quindi sì, se sul giornale leggete che una azienda è stata vittima di “data breach” non dovete pensare che è uscita sconfitta ad un torneo di briscola. Bensì ora sapete che in quella società c’è stata una “violazione dei dati personali”.

Ma tutto questo, cos’è? Sul sito del garante della privacy è scritto in maniera molto chiara e precisa: “Una violazione di sicurezza che comporta – accidentalmente o in modo illecito – la distruzione, la perdita, la modifica, la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali trasmessi, conservati o comunque trattati.”

Questo può avvenire in vari modi, ecco alcuni esempi:
– dipendenti in malafede che rubano le informazioni dai sistemi informatici; Sì. Proprio in quell’azienda dove ti sei sempre fidato può esserci una pecora nera che in quel momento sta visionando i tuoi dati per farci qualcosa “di poco chiaro”
– dipendenti in buona fede che non hanno protetto adeguatamente le informazioni contenute nei sistemi informatici; quindi ad esempio potrebbero avere copiato sul PC di casa il file per lavorarci di sera… e questo PC non era adeguatamente protetto ed è stato vittima di un attacco
smartphone, Computer, tablet che vengono rubati. Questi hanno all’interno dei dati che possono essere visionati da altri; ebbene sì, purtroppo i dispositivi tecnologici vengono rubati costantemente e quasi sempre valgono di più i dati in esso contenuti che il gingillo tecnologico stesso
virus e malware che hanno lo scopo di rendere pubblici i dati presenti nei sistemi; non tutti i PC sono adeguatamente protetti e possono esserci minacce informatiche nuove di zecca non ancora identificate dai dispositivi di sicurezza.

OK BENE, MI HANNO RUBATO I DATI PERSONALI. MA ALLA FINE A ME CHE ME NE IMPORTA? Se ti hanno rubato dati personali preoccuparsi non serve nulla tuttavia è importante essere consapevoli delle criticità che possono esserci quando lasciamo in giro i nostri dati personali (il nostro indirizzo, numero di telefono, ma anche data di nascita, email, password…) in quanto qualche criminale informatico potrà sfruttare le vostre informazioni rubate tramite la violazione di sicurezza menzionata inizialmente, per perpetuare attacchi nei vostri confronti oppure assumere direttamente la vostra identità digitale e combinarne di cotte e di crude (no, non significa che aprirà un ristorante!) .

Non solo, potrebbe anche NON utilizzarle per fare attacchi bensì venderle nel dark web al miglior offerente. Così lui non farà l’attacco, si incasserà i soldi (il valore dei vostri stessi dati) e venderà le informazioni a qualcuno probabilmente particolarmente “bravo” a fare attacchi criminali di tipo informatico.

Prestate sempre grandissima attenzione quando date le vostre informazioni sui siti online, fatelo solo quando necessario (se dovete registrarvi sul sito del vostro fornitore di energia elettrica è necessario farlo ad esempio a meno che non vogliate vivere come i mormoni), state sempre in campana anche quando copiate file in giro per il web perché quel file potrebbe essere rubato da qualcuno. MORALE DELLA FAVOLA: non c’è niente di più sicuro di un PC spento (e con il cavo di corrente staccato!).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.